Pamela, smentita l’ipotesi dei rituali: rinviato a domani l’interrogatorio dei due fermati

Pamela, smentita l’ipotesi dei rituali: rinviato a domani l’interrogatorio dei due fermati

Slitta a domani l’interrogatorio di garanzia dei due nigeriani fermati nell’ambito delle indagini relative alla morte di Pamela Mastropietro, trovata fatta a pezzi e chiusa in due valigie nelle campagne di Pollenza. Smentita in via definitiva dagli inquirenti l’ipotesi di rituali macabri di matrice nigeriana.
Oggi i Ris hanno rilevato impronte di mani e piedi di tutti e quattro gli indagati. Il quarto avrebbe, secondo gli inquirenti, una posizione marginale in relazione alla vicenda. E’ attualmente indagato a piede libero.

L’interrogatorio si terrà in carcere a Montacuto, dove si trovano già Innocent Oseghale e Luca Traini. Nel frattempo sembrerebbe sempre più rafforzarsi l’ipotesi che la giovane, originaria di Roma, che ha trovato la morte dopo essersi volontariamente allontanata dalla comunità di recupero Pars di Corridonia, sia stata colpita alla testa ed al fegato quando era ancora viva.

Tuttavia per poter avere, relativamente a questo aspetto, l’assoluta ed inconfutabile certezza, sarà necessario attendere l’esito degli esami istologici.

Nell’abitazione di via Spalato erano già stati rinvenuti dagli inquirenti una mannaia e coltelli recanti tracce ematiche, i vestiti della giovane sporchi di sangue e lo scontrino della farmacia presso la quale si sarebbe recata per acquistare una siringa. Le ipotesi sulla sua morte sono solo due: che Pamela sia morta per overdose e fatta a pezzi in un secondo momento o che sia stata uccisa e poi brutalmente sezionata e mutilata. Potrebbe aver rifiutato un approccio sessuale e per questo essere stata ferita a morte. Questo spiegherebbe in qualche modo lo scempio fatto con il suo corpo.

L’esame autoptico ha evidenziato come la giovane abbia ricevuto un colpo alla tempia (che potrebbe essere stato inferto con un corpo contundente o causato da uno spigolo), un fendente sferrato all’altezza del fegato ed una dose di sostanze stupefacenti che potrebbe, o meno, essere stata letale.  Secondo il dottor Mariano Cingolani, che ha condotto l’autopsia, “il sezionamento del cadavere è stato fatto in modo scientifico per cancellare le prove”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

L’articolo Pamela, smentita l’ipotesi dei rituali: rinviato a domani l’interrogatorio dei due fermati proviene da La Notizia.net.

Source:Pamela, smentita l’ipotesi dei rituali: rinviato a domani l’interrogatorio dei due fermati


annuncigratuiti
Questa voce è stata pubblicata in ascoli piceno. Contrassegna il permalink.